La serenata alla sposa

Elemento di tradizione e folklore ancora molto praticato in varie zone d’Italia, specialmente centro e sud, la serenata alla sposa è un momento “speciale” prima del matrimonio.I punti fondamentali sono:

  • Decidere chi suonerà: un accompagnamento musicale ci vuole!
  • Decidere chi canterà: dovrebbe essere lo sposo, ma talvolta è in imbarazzo oppure è proprio stonato, allora viene incaricato qualcuno (si trovano anche dei cantanti professionisti)!
  • Cercare un “gancio” tra le amiche della sposa per farla distrarre proprio quella sera in modo che non sospetti nulla e, soprattutto, che stia in casa!
  • Organizzare il rinfresco post-serenata per tutti i partecipanti
  • Avvisare i parenti, gli amici e le amiche di sposo e sposa così da avere una bella partecipazione e tanta allegria.
  • Non dimenticare la scala e i fiori per la sposa!
  • Generalmente le serenate si fanno il giorno prima del matrimonio e c’è una spiegazione logica a questo: per tradizione lo sposo non deve vedere la sposa il giorno prima delle nozze, quindi fare la serenata a partire dalla mezzanotte del giorno delle nozze permette agli sposi di vedersi… tecnicamente infatti quello è il giorno delle nozze!
  • In teoria lo sposo dovrebbe fare una sorpresa alla sposa, ma spesso quest’ultima si accorge inevitabilmente dei preparativi.
  • In alcune regioni, ad esempio la Sardegna, la serenata è ad esclusiva partecipazione maschile, mentre in altre zone è a partecipazione libera.
  • A voi piace questa tradizione?
  • Ti è piaciuto? Condividilo 🙂
    0

    Come organizzare un matrimonio low cost? I Consigli di Sposiamoci Risparmiando

    Come organizzare un matrimonio low cost? I Consigli di Sposiamoci Risparmiando

    Come organizzare un matrimonio low cost? I Consigli di Sposiamoci Risparmiando


    — Leggi su ilsalvadanaiodisupermamma.it/2017/04/08/come-organizzare-un-matrimonio-low-cost-consigli-di-sposiamoci-risparmiando/

    Oggi voglio condividere questo utilissimo post mirato ad organizzare un matrimonio all’insegna del risparmio!Chi l’ha detto che sulle nozze non si può risparmiare?Certo che è possibile e Francesca Super-Mamma ci spiega come!

    Ti è piaciuto? Condividilo 🙂
    0

    Chi accompagna la sposa?

    Tradizione vuole che il padre della sposa (e la mamma per lo sposo) accompagni fino all’altare sua figlia, camminando sotto braccio con lei lungo la navata della Chiesa.Di recente, però, secondo alcune nuove usanze, il padre lascia il braccio della sposa al futuro marito fuori dalla chiesa cosicché i due sposi possano raggiungere insieme l’altare lungo la navata.Se si viene da una famiglia allargata, dove dopo divorzi e seconde nozze è difficile scegliere chi si vuole accanto, o quando il padre della sposa non c’è più o non è in grado di accompagnarla all’altare, anche la madre, un fratello, uno zio o un amico dello sposo possono essere ottimi accompagnatori.Se alla sposa, invece, non piace l’idea di venire ‘consegnata’ da un uomo all’altro, o semplicemente si sente più a suo agio a precorrere la navata da sola, deve fare quello che preferisce. Per non offendere i genitori si può chiedere loro di stare alle spalle.Tra le tradizioni più recenti, c’è decisamente l’entrata degli sposi insieme: questa scelta mette d’accordo tutti, la sposa che si sente sicura accanto all’uomo della sua vita e i genitori che non avranno nulla da ridire. Inoltre l’ingresso insieme simboleggia la parità tra i sessi che dovrà regnare anche nel matrimonio.E voi? Da chi vi farete accompagnare all’altare?

    Ti è piaciuto? Condividilo 🙂
    0

    Spose Blue Tiffany – Analisi dello Stile

    Abbiamo parlato, proprio mercoledì scorso, della scelta – ultimamente molto ricorrente – del Blue Tiffany come colore del matrimonio. Abbiamo analizzato il colore con l’ausilio della nostra esperta di Color Branding, Michela Bellomo; oggi vogliamo fare l’analisi del Blue Tiffany in termini di Stile e Accostamenti.

    La nostra esperta del giorno è Jessica Pellegrino, Image Stylist, che del Blue Tiffany ci dice:

    “Il Tiffany, un colore delicato e dai toni tropicali, è l’ideale per donare ai tuoi outfit un tocco di vivacità al total look.
    E’ un colore che simboleggia anche serenità e pace, crea esattamente lo stesso effetto di chi si incanta ad ammirare l’oceano in una giornata di sole.
    Nello specifico, il Tiffany è un colore molto freddo, ricorda infatti i toni glaciali ed è adatto a chi ha una palette Estate.
    E’ possibile creare accostamenti meravigliosi se adattati a colori chiari come il bianco se vuoi ottenere un effetto luminoso, oppure il lavanda, il giallo canarino, il verde salvia o il cipria per un effetto più sofisticato, mentre se desideri un effetto davvero folgorante e vibrante, è stupendo da abbinare con tutte le tonalità di rosso, sopratutto con il corallo!
    E’ un colore che sicuramente può essere utilizzato come complemento nella costruzione di numerosi outfit, grazie alla sua componente così vivace ma sofisticata al tempo stesso…e per completare l’opera, consiglio di osare con accessori brillanti o anche metallici come l’argento”

    Grazie Jessica per i tuoi consigli e per la tua palette…
    Arrivederci al prossimo mercoledì con la rubrica #parolaaiprofessionisti

    Ti è piaciuto? Condividilo 🙂
    0