La serenata alla sposa

Elemento di tradizione e folklore ancora molto praticato in varie zone d’Italia, specialmente centro e sud, la serenata alla sposa è un momento “speciale” prima del matrimonio.I punti fondamentali sono:

  • Decidere chi suonerà: un accompagnamento musicale ci vuole!
  • Decidere chi canterà: dovrebbe essere lo sposo, ma talvolta è in imbarazzo oppure è proprio stonato, allora viene incaricato qualcuno (si trovano anche dei cantanti professionisti)!
  • Cercare un “gancio” tra le amiche della sposa per farla distrarre proprio quella sera in modo che non sospetti nulla e, soprattutto, che stia in casa!
  • Organizzare il rinfresco post-serenata per tutti i partecipanti
  • Avvisare i parenti, gli amici e le amiche di sposo e sposa così da avere una bella partecipazione e tanta allegria.
  • Non dimenticare la scala e i fiori per la sposa!
  • Generalmente le serenate si fanno il giorno prima del matrimonio e c’è una spiegazione logica a questo: per tradizione lo sposo non deve vedere la sposa il giorno prima delle nozze, quindi fare la serenata a partire dalla mezzanotte del giorno delle nozze permette agli sposi di vedersi… tecnicamente infatti quello è il giorno delle nozze!
  • In teoria lo sposo dovrebbe fare una sorpresa alla sposa, ma spesso quest’ultima si accorge inevitabilmente dei preparativi.
  • In alcune regioni, ad esempio la Sardegna, la serenata è ad esclusiva partecipazione maschile, mentre in altre zone è a partecipazione libera.
  • A voi piace questa tradizione?
  • Ti è piaciuto? Condividilo 🙂
    0

    Come organizzare un matrimonio low cost? I Consigli di Sposiamoci Risparmiando

    Come organizzare un matrimonio low cost? I Consigli di Sposiamoci Risparmiando

    Come organizzare un matrimonio low cost? I Consigli di Sposiamoci Risparmiando


    — Leggi su ilsalvadanaiodisupermamma.it/2017/04/08/come-organizzare-un-matrimonio-low-cost-consigli-di-sposiamoci-risparmiando/

    Oggi voglio condividere questo utilissimo post mirato ad organizzare un matrimonio all’insegna del risparmio!Chi l’ha detto che sulle nozze non si può risparmiare?Certo che è possibile e Francesca Super-Mamma ci spiega come!

    Ti è piaciuto? Condividilo 🙂
    0

    Alla scoperta della “Wedding Bag”

    Molto di moda ultimamente, la Wedding Bag è diventata un must di molte cerimonie!

    COS’E’?

    La Wedding Bag non è altro che una piccola busta di carta o un sacchetto in pvc che viene dato in omaggio agli invitati…o meglio…alle invitate. 
    I colori della bag sono quelli scelti dagli sposi per l’addobbo e per tutto il materiale realizzato. Una base chiara garantisce sempre la possibilità di “osare” accostamenti cromatici di ogni tipo, consigliamo sempre quindi di partire da una bag bianca, meglio se perlata, o avorio.
    Molto gradito, negli ultimi tempi, è il colore “grezzo” tipico delle buste in carta kraft…un tono che si sposa bene con lo stile Shabby, specialmente se arricchito con l’applicazione di un centrino bianco.

    COSA CONTIENE?

    Non esiste una vera e propria “lista” che definisca il contenuto necessario di una Wedding Bag e quindi si può scegliere a proprio piacimento cosa inserire.
    Normalmente non possono mancare fazzolettini di carta – per chi si commuove -, un piccolo e comodo ventaglio, specialmente per i matrimoni estivi, il sacchetto con il riso da lanciare agli sposi e poi è molto carino inserire qualche caramellina (in commercio si trovano di tante forme e colori), bolle di sapone che “soffiate” insieme al riso all’uscita degli sposi fanno un effetto davvero grazioso, una o due coccarde da applicare sull’auto, salviettine rinfrescanti se si ha a che fare con la canicola, oppure dei piccoli “scaldamani” per i matrimoni invernali.
    La scelta poi è vastissima perché molti inseriscono una  bottiglietta di acqua, di quelle del formato più piccolo, un bigliettino di ringraziamento, la mappa per raggiungere la location del rinfresco, il libretto della liturgia e molto altro.

    COME E QUANDO DISTRIBUIRE LE WEDDING BAGS?

    In genere le borse vengono distribuite al momento dell’attesa degli sposi, davanti all’ingresso della Chiesa. E’ carino farle distribuire dalle damigelle o dai paggetti.
    Spesso, però, gli sposi preferiscono, al contrario, farle distribuire a casa, prima di recarsi in Chiesa o in Comune.

    WEDDING BAGS FAI DA TE, SI PUO’?

    Certo che sì! E sicuramente si risparmia…a patto che si abbia tempo, pazienza e un pizzico di manualità con colla a caldo e materiali e con gli acquisti online.
     
     
    Ti è piaciuto? Condividilo 🙂
    0

    L’idea…

    Ciao a tutti, il primo post di un blog deve essere di saluto e presentazione…e sia!
    Benvenuti nel mio nuovo blog, io sono Tiziana, per gli amici “Titti Jones” – pioniera di molte nuove strade…!
    In un soleggiato pomeriggio di una domenica di fine agosto, alle prese con un lento e pacato girovagare sulla rete, ho avuto modo di riflettere sul mio lavoro e sulla mia vita.
    Ormai da 9 anni (quasi 10…spero davvero di arrivarci!) ho un’attività mia di grafica, stampa, cartoleria.
    Un piccolo negozio di poche decine di metri quadri, pieno come un uovo di macchinari, computer, articoli di cartoleria, ma soprattutto di fantasia e allegria!

    “Un delizioso negozietto di 20 metri quadri che somiglia alla borsa di Mary Poppins: puoi trovarci dentro qualsiasi cosa, qualsiasi!!!” Grazie Laura per la citazione 😉

    In questo mio piccolo mondo ho avuto la fortuna di conoscere tante persone, più o meno positive, più o meno ricche di esperienza da insegnare, e ho potuto imparare davvero tanto da loro.
    Un giorno…qualche anno fa, entrò per caso da me una giovanissima sposa…così minuta e delicata…eppure mi lasciò un ricordo che tuttora è vivo nella mia mente!

    Mentre chiacchieravamo di partecipazioni, nastri da bomboniere e vestiti da sposa, lei mi mostrò il suo abito, bellissimo, color “bianco ghiaccio” con un nastro di raso lilla che disegnava dei ghirigori piccolissimi dalla spalla al corpetto e poi scendeva fino alla gonna. Era un vestito davvero semplice e bello e, riguardandolo forse per la centesima volta, lei, visibilmente commossa, mi disse… 

    “Io non voglio che quel giorno sia tutto perfetto…vorrei solo che tutto fosse bello…e semplice…e che filasse liscio…come questo nastrino lilla!”

    …quelle parole non le ho più dimenticate!  Da lei è nata l’idea della “sottile linea lilla”!

    Ascoltandola ho capito cosa avrei voluto fare nella vita e di quel mio lavoro: aiutare i miei clienti a far sì che i loro “giorni speciali” filassero lisci…come il nastrino lilla su quel vestito da sposa…e questo vuol dire…guidarli, seguirli, indirizzarli nella gestione e nella pianificazione logica e lineare dei loro eventi.

    La sottile linea lilla si occuperà di questo:curare la gestione di matrimoni, feste, battesimi, cresime e quant’altro.Chiarire la mission immaginata dal cliente, gestirne il concept e pianificarne la realizzazione.

    Con l’ausilio di anni di esperienza, macchinari da stampa, ottimi collaboratori, continuo aggiornamento e tanta buona volontà e voglia di fare…spero davvero di potervi aiutare a seguire la vostra personalissima e speciale “sottile linea lilla”!
    Continuate a seguirmi…
    A presto
    Titti Jones
    Ti è piaciuto? Condividilo 🙂
    0