Chi accompagna la sposa?

Tradizione vuole che il padre della sposa (e la mamma per lo sposo) accompagni fino all’altare sua figlia, camminando sotto braccio con lei lungo la navata della Chiesa.Di recente, però, secondo alcune nuove usanze, il padre lascia il braccio della sposa al futuro marito fuori dalla chiesa cosicché i due sposi possano raggiungere insieme l’altare lungo la navata.Se si viene da una famiglia allargata, dove dopo divorzi e seconde nozze è difficile scegliere chi si vuole accanto, o quando il padre della sposa non c’è più o non è in grado di accompagnarla all’altare, anche la madre, un fratello, uno zio o un amico dello sposo possono essere ottimi accompagnatori.Se alla sposa, invece, non piace l’idea di venire ‘consegnata’ da un uomo all’altro, o semplicemente si sente più a suo agio a precorrere la navata da sola, deve fare quello che preferisce. Per non offendere i genitori si può chiedere loro di stare alle spalle.Tra le tradizioni più recenti, c’è decisamente l’entrata degli sposi insieme: questa scelta mette d’accordo tutti, la sposa che si sente sicura accanto all’uomo della sua vita e i genitori che non avranno nulla da ridire. Inoltre l’ingresso insieme simboleggia la parità tra i sessi che dovrà regnare anche nel matrimonio.E voi? Da chi vi farete accompagnare all’altare?

Ti è piaciuto? Condividilo 🙂
0